VIII Convegno nazionale – Call for papers

Italian Society for Research in Comparative Law
Società italiana per la ricerca in diritto comparato

VIII Convegno nazionale

Ambiente, economia, società. La misura della sostenibilità nelle diverse culture giuridiche

Università di Roma Tor Vergata 12-13-14 settembre 2024

Call for papers – Scadenza: 15 aprile 2024


La Società italiana per la ricerca nel diritto comparato (SIRD) invita gli studiosi e le studiose a sottoporre contributi che saranno selezionati per la presentazione nel quadro delle sessioni parallele del VIII Convegno nazionale SIRD, dedicato al tema Ambiente, economia, società. La misura della sostenibilità nelle diverse culture giuridiche.

Il concetto di sviluppo sostenibile non è determinabile in maniera univoca. Uno dei primi tentativi di definizione è rappresentato dal Rapporto della World Commission on Environment and Development del 1987 (c.d. “Rapporto Brundtland”) che identificava come sostenibile lo “sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri”. Se volessimo oggi dare una definizione di “sostenibilità” muovendo dal Rapporto Brundtland, ne parleremmo come della condizione necessaria a raggiungere un equilibrio globale tra uomo ed ecosistema: un equilibrio che richiama la questione della misurabilità delle attività umane nel bilanciamento di una varietà di obiettivi – tra cui quelli della protezione dell’ambiente, dei diritti individuali e degli interessi collettivi. D’altra parte, in sede internazionale il concetto di sostenibilità è ancora in fase di elaborazione, riconoscendosi che “ci sono diversi approcci, visioni, modelli e strumenti a disposizione di ciascun paese, in conformità con le circostanze e le priorità nazionali, per raggiungere lo sviluppo sostenibile” (Risoluzione adottata dall’Assemblea Generale dell’ONU il 25 settembre 2015). In questo contesto, la sua definizione riveste oggi un ruolo di primaria importanza nel “dialogo” tra le diverse culture giuridiche ed è stato sostenuto che un impegno internazionale per lo sviluppo sostenibile non può prescindere dalla comparazione giuridica per la ricerca, previsione ed applicazione di modelli di adeguatezza.

Prendendo le mosse dalle analisi condotte nel precedente convegno SIRD del 2022 sui tentativi degli ordinamenti giuridici di “limitare l’insostenibilità”, l’obiettivo della presente Call è quello di riflettere sul ruolo del diritto comparato per ragionare di sostenibilità non solamente all’interno dei confini nazionali ma, in prospettiva più ampia, a livello globale e condiviso, nel tentativo quindi di raggiungere un equilibrio tra uomo ed intero ecosistema, anche attraverso l’armonizzazione della misura della sostenibilità fra le diverse culture giuridiche, tenendo conto della continua sopravvenienza di nuovi parametri che l’evoluzione tecnologica e le scoperte scientifiche comportano. Alla luce di queste premesse, il Convegno è dedicato ad esplorare le diverse questioni connesse alla sostenibilità, intese in tutte le declinazioni possibili relative alla protezione ambientale, alla crescita economica e al benessere sociale, al fine di delineare possibili approcci condivisi.

Le sessioni dedicate ai contributi che trattano aspetti del tema generale del Convegno sono programmate per i giorni 12-13-14 settembre 2024, presso l’Università di Roma Tor Vergata, sede di Villa Mondragone.

Modalità di partecipazione

Potranno essere presentati contributi di diritto comparato collegati al tema dello sviluppo sostenibile, ed in particolare:

  1. Sostenibilità ambientale (a titolo meramente esemplificativo, Climate change litigation e decarbonizzazione; green claims; contratti e clausole di sostenibilità; energy transition, e decentralizzazione delle reti; innovazione tecnologica e sostenibilità: intelligenza artificiale, piattaforme digitali e smart cities).
  2. Sostenibilità economica (a titolo meramente esemplificativo, New Space Economy e impresa sostenibile; Corporate Social Responsibility; ESG reporting; Green Finance; distribuzione assicurativa sostenibile; sostenibilità e rischio di impresa).
  3. Sostenibilità sociale (a titolo meramente esemplificativo, educazione giuridica e codici di condotta; nuovi modelli di consumo e sicurezza agroalimentare; gender diversity; sostenibilità, diritti umani e migrazioni; animal welfare; lavoro sostenibile).

La SIRD selezionerà gli abstract ricevuti per la presentazione del relativi contributi durante il Convegno, anche con il supporto di esperti esterni all’Associazione. La selezione sarà effettuata con modalità peer review a doppio cieco.

Presentazione della risposta alla call

Per presentare il proprio lavoro è richiesto l’invio di un messaggio di posta elettronica al seguente indirizzo: sirdcall2024@gmail.com con allegato il file del documento in formato Word o PDF, contenente l’indicazione dei seguenti dati: nome e cognome, eventuale sede di affiliazione, indirizzo e-mail; titolo del contributo; abstract (minimo 500 parole – massimo 1000 parole).

Si accettano unicamente lavori non pubblicati in precedenza, da presentare in lingua italiana o inglese.
Il termine per aderire alla Call è il 15 aprile 2024.

Entro il 15 maggio 2024 la SIRD comunicherà a coloro che hanno inviato l’abstract se il proprio contributo è accettato ai fini della partecipazione alle sessioni del Convegno in qualità di relatore. La versione finale del contributo, non superiore a 12.000 parole (note incluse), dovrà quindi essere spedita per posta elettronica entro il 30 giugno 2024.